Parole odiose, trucidabili, in più lingue

Finalmente un programma politico!

 

Pôle d'excellence / Polo d'eccellenza (leggermente più odioso in italiano, tanto che, forse, anche la sola eccellenza meriterebbe la fucilazione - nella schiena, inutile precisarlo). Vedi anche porcellenza e porcellento. E con questa entrata in materia, già s'indovina lo spirito obliquo di quanto segue.

Gouvernance / Governance (sembra inglese - e lo è - ma l'italiano non si è per ora preoccupato di tradurre il termine, segno che la speranza non è ancor morta!)

Marchés / I Mercati (servirebbero leggi liberticide per sbarazzarci del mostro, ma, per ora, non se ne vede la fine... Aspettiamo!)

Incontournable / ... (da evitare, assolutamente) (è una definizione, non un consiglio!)

I consumi / cugini (poveri) dei mercati; consunti eppure velenosi, mortali

Terrorisme / Terrorismo ...

Complot / Complotto plot, plouc, leprotto

Asbin

Unsere Armee

Lotta e consenso

Tolleranza zero (qui si fucila gratis)

Corretta diziòne

Postura

Mettere (i) paletti (precisi)

I mitici Anni Sessanta, Settanta, Ottanta, Eccetera

I grembiuli blu o l'incredibile elvetica invenzione dell'impiegato dell'arsenale federale (IAF)

Il Territorio (si noti la maiuscola! Termine agreste, in quota UDC o, eventualmente, Lerga dei ticinesi, usasi per cotechini, grappe, formaggi di capra e scrittori)

I gremi (bestemmia cantonticinese di origine leghista o clericale - che è poi la istessa cosa)

Il fanciullo (protezione del)

I doni (che mostrano quanto siamo buoni)

Il volontariato (versione postmoderna gravemente degradata della carità)

Sinergie (come ho potuto notarne solo adesso l'assenza dalla lista: imperdonabile!)

(Avercelo nel) DNA, pigliarsela nel...

Laboratorio (o, peggio, workshop) creativo

RH (orribile insulto espettorato da un tubercolotico scemo - tipo Blocher, il todisco - mostrodivoratore di schiavi - tipo Metropolis. NB: il termine è acronimo francese, in italiano l'atroce nefandezza diventa, all'americana natürlich, HR)

Avoir vocation à... Te che dici, glielo insegnano all'ENA?

j'ai envie de dire (E tu dillo che basta e avanza o, magari, ripensaci e statti zitto).

Via gerarchica (voie hiérarchique)

Tanta carne al fuoco (elvetismo cantonticinese, deplorevole, molto deplorevole)

A bocce ferme (elvetismo cantonticinese arcaico-demenziale, molto arcaico e molto demenziale)

Egoismo (inteso come motore dell'umane nefandezze)

Post-moderno (?)

Post verità  (?)

Post sessualità (forse una questione di età)

Virologo.a, epidemiologo.a, infettivologo.a, giornalista (?)

Fragile (specialmente nell'espressione: i più fragili) - Vedi anche: Di foglie un cader fragile

Pregresso.a (inteso come causa dell'avvenuto decesso, forsye per una questione di rima)

A breve......

Resilienza

Narrazione - spiacente ma devo includere questa innocente parola visto l'uso detestabilissimo che se ne fa intorno agli anni '20 (inteso 2020, 21, eccetera).

Mettersi in gioco (variante psicoligizzante del comunicazionale: scendere in campo)

Collettaneo - Tutti insieme, appassionatamente.